La nostra azienda dispone di una sede distaccata per  la pratica esclusiva della verniciatura a polveri e per tutte le lavorazioni ad essa annesse ( sabbiatura, trattamenti superfici…).

La verniciatura a polveri è un procedimento di rivestimento di superfici metalliche con un film organico, effettuato a scopo decorativo e/o di protezione dalla corrosione e da agenti aggressivi. Diversamente dai processi di rivestimento con vernici liquide (ad acqua o a solventi), la verniciatura a polvere si effettua a secco, utilizzando come materia prima differenti tipi di polveri colorate a base di resine sintetiche. La verniciatura a polvere è una tecnica usata principalmente per verniciare oggetti metallici di dimensioni contenute.

Il nostro impianto per la verniciatura è dotato di :

  • Un nastro trasportatoreaereo a catena dove vengono appesi i pezzi da verniciare, in genere lamiere, tubi, cannelle e profilati.
  • un sistema di lavaggio
  • un fornodi polimerizzazione
  • cabina di applicazione con pistolaelettrostatica

I materiali a cui può essere applicata sono: alluminio, acciaio, metalli zincati..

L’adesione della polvere alla superficie avviene grazie all’effetto elettrostatico ( viene sottoposta ad un processo di carica elettrica negativa) che ne permette il rivestimento, dopodiché, l’oggetto verniciato viene inserito nell’apposito forno dove subisce il processo di cottura con una temperatura che varia tra 180-200 gradi per un tempo prestabilito, in base al materiale da lavorare ed allo spessore del pezzo; la polvere si fonde e si polimerizza, formando uno strato spesso e aderente.

Le vernici utilizzate in questo trattamento non sono le comuni miscele liquide di legante, pigmenti, cariche  di additivi e solventi ma polveri di composti organici di varia natura che inglobano, in ogni singola particella, resine e pigmenti ed eventuali additivi e quindi tutti i componenti di una tradizionale vernice.

Caratteristica peculiare della verniciatura a polvere è l’assoluta mancanza di solvente. La composizione chimica delle polveri è scelta in funzione delle caratteristiche che dovrà avere il rivestimento che esse formeranno. Caratteristiche che assicurano  protezione dalla corrosione ma anche isolamento termico o elettrico

Qualunque sia la loro formula chimica esse sono comunque costituite da:

  • una resina, che costituisce il legante, per circa il 50-60%
  • pigmenti e cariche per il 40-50%
  • additivi per 1-2%

Le nostre vernici in polvere sono termoindurenti ed hanno come leganti resine epossidiche ( formate da un atomo di ossigeno e due di carbonio collegati tra loro). Queste vernici rendono la superficie molto resistente agli agenti chimici, hanno anche una ottima resistenza meccanica e chimica, non sono soggette a corrosione, durano nel tempo e resistono agli urti.

Le vernici a polveri epossidiche non costano molto e se danno un risultato gradevole anche agli occhi. Con una sola passata si riesce a ricoprire completamente l’oggetto da verniciare senza imperfezioni. Si riducono così tempo e costi di lavorazione e diminuiscono drasticamente gli scarti di lavorazione.

Il grande pregio rispetto alle vernici liquide,  considerate particolarmente inquinanti per l’ambiente e nocive per la salute, è che le vernici in polvere sono prive di solventi ed assolutamente atossiche, così da garantire la massima qualità ed il minimo impatto ambientale.